350 0458284
postmaster@viaggiatoridistratti.it

Parco Archeologico di Conza della Campania (AV)

Partenza da città fantasme , passare vecchi borghi, Attraversare ponti tibetani per riposare in vecchi castelli

Domenica 6 settembre 2020 dopo tanto indecisione decidiamo di visitare Conza della Campania provincia di Avellino nel Irpino. Vale la pena visitarlo! Fatelo con una guida, perché vi racconterà la meravigliosa storia di Compsa! La storia del terremoto del 23 novembre 1980. L’area archeologica di Compsa si trova in una vasta area sulla parte alta di una collina dell’Irpinia presso il fiume Ofanto, occupata fino al terremoto 1980 dalla cittadina di Conza della Campania rasa al suolo dal sisma. A seguito dei crolli e degli abbattimenti successivi eseguiti su tutto il borgo moderno, sono emersi il foro, l’anfiteatro, numerosi reperti di vario genere (epigrafi, sarcofagi, mosaici, ecc.) sistemati in un museo. Nel III secolo a.C. fu città degli Irpini, una delle quattro tribù dei Sanniti, sconfitti dai Romani nella battaglia di Benevento del 275 a.C. Nel III secolo a.C. fu città degli Irpini, una delle quattro tribù dei Sanniti, sconfitti dai Romani nella battaglia di Benevento del 275 a.C. Durante la seconda guerra punica fu consegnata a Annibale da Stazio Trebio e fu ripresa da Quinto Fabio Massimo nel 214 a.C e in seguito divenne municipium. Continua….

parco archeologico di conza delle campania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat